Utilizzo di un tagliasiepi – Come fare?

Un tagliasiepi è uno strumento relativamente semplice da usare, che offre controlli intuitivi per la maggior parte del tempo, e opzioni pratiche, anche per i principianti. Ecco un piccolo articolo sui pochi punti da tenere a mente prima, durante e dopo aver usato il tagliasiepi.

Per cominciare …

A seconda dello strumento scelto, l’inizio sarà molto diverso. La grande differenza è tra modelli elettrici e modelli termici.
Sui modelli termici, l’avviamento ha l’aspetto di una falciatrice: una robusta impugnatura a T collegata ad un cavo, spesso tirato più volte per affilare il motore e farlo partire in questo modo. Alcuni modelli sono dotati di un sistema di ausilio all’avviamento, come il tagliasiepi termico McCulloch 4528, sul quale è presente un sistema SoftStart che riduce del 40% lo sforzo di avviamento, ma anche una pompa di adescamento manuale che alimenta il motore con carburante per facilitare l’avviamento nel modo più semplice possibile.
Sui modelli elettrici, è sufficiente premere un pulsante, avendo cura di collegare il dispositivo se si tratta di un utensile elettrico a filo come il tagliasiepi Bosch AHS 50-16, o ricaricare la batteria se si tratta di un utensile elettrico senza fili come il tagliasiepi a batteria Bosch 0600833102. A volte gli utensili elettrici sono dotati di un sistema a doppia pressione all’avviamento per evitare avviamenti involontari.

La manutenzione

Un tagliasiepi, sia termico che elettrico, deve essere accuratamente pulito. Infatti deve rimuovere tutti i ramoscelli, pezzi di rami, terra, fango e qualsiasi altro tipo di corpi estranei che potrebbero depositarsi tra le lame e che potrebbero danneggiare l’apparecchio a lungo termine. Una pennellata e una spruzzata d’acqua dopo ogni utilizzo dovrebbe essere sufficiente.  Ma ricordatevi di pulirlo accuratamente e regolarmente, specialmente se lo usate molto.

La manutenzione di questo tipo di apparecchiature è molto importante. Infatti ne influenzerà direttamente l’efficienza e la durata di vita. Uno strumento ben tenuto vi permetterà di ottenere risultati perfetti e soprattutto costanti, mentre uno strumento lasciato abbandonato e mal mantenuto diminuirà di qualità nel tempo. Si intasa, prende polvere, lo sporco scivola nel motore, e alla fine lo rende meno potente, meno preciso. Nei casi peggiori anche inutilizzabile.

Dove metterli?

Come tutti gli utensili, i tagliasiepi devono essere conservati con cura. Volete evitare che si danneggino, giusto? Potete riporlo sul banco da lavoro o nel capannone per utensili. Alcuni modelli, come il tagliasiepi elettrico Skil, sono dotati di appositi moduli. Questi consentono di riporre le attrezzature in modo semplice e compatto tra un uso e l’altro, semplicemente appendendole alla parete.
Se si acquista un modello che non dispone di questo modulo, nulla vi impedisce di costruirne uno da soli! Uno o due ganci a parete, possibilmente una piccola catena di sicurezza, e il vostro supporto per tagliasiepi è pronto! Questo è il modo più pratico per risparmiare spazio ed evitare di avere un dispositivo relativamente ingombrante sul banco da lavoro. Naturalmente, se si investe in un modello molto piccolo solo per finiture e siepi giovani, sarà più facile metterlo in un cassetto o su un armadio!

Consigli ulteriori?

Solamente uno!! Date un’occhiata ai seguenti modelli se volete trovare il meglio: